Panna Cotta “Light”

panna-cotta-light

La panna cotta che facciamo oggi è una versione più light della solita ricetta perchè c’è una parte di panna ed un di latte. Nella ricetta classica si utilizza solo la panna.
Il sapore è meno corposo ma non vuol dire che sia cattivo, anzi è molto buona e nel frattempo si può risparmiare qualche caloria per poi riprenderle con la Nutella! 😉

Il procedimento è veramente semplice ed è perfetta come dessert per una cena tra amici e se decorata a puntino farà un figurone.

INGREDIENTI:
250 ml Panna Liquida fresca
250 ml Latte Intero
4 Fogli di Colla di Pesce
100 gr Zucchero semolato

Caramello o Nutella per la decorazione

PREPARAZIONE:
Mettere i fogli di colla di pesce ad ammollare in acqua fredda (ricordatevi di immergerne uno per volta altrimenti formeranno un ammasso molliccio).
Intanto mettere sul fuoco un pentolino con panna, latte e zucchero. Ogni tanto girare per accertarsi che non si attacchi nulla.

Dopo qualche minuto comincerà a bollire, fate prendere il bollore per 5 minuti e chiudete il gas.

Prendere i fogli di gelatina, strizzarli per bene ed unirli alla panna mescolando per bene con una frusta in modo che i fogli si sciolgano completamente.

La ricetta è finita!

Adesso potete scegliere se mettere il tutto in tanti piccoli stampini (circa 8) o uno stampo unico grande.
Io

ho usato uno stampo in silicone della raccolta “Forno e Fantasia”, che mi ha agevolato moltissimo il capovolgimento della panna cotta.

Bisogna lascare in frigo per almeno 3 ore.

panna-cotta

La panna cotta può essere ricoperta di caramello o con della Nutella o delle salsine ai frutti rossi o lamponi, questo sta a voi scegliere.

cooking tip: Se avete molti invitati “improvvisi” e non avete abbastanza panna, usate uno stampo unico per ottenere una panna cotta da tagliare in tante fettine quanti sono gli ospiti!

Difficoltà: 1/5

 

Annunci

Cheese Cake Yogurt e Panna

Cheese Cake Yogurt color

INGREDIENTI:
250 gr Biscotti frollini tipo macine
200 gr Panna Fresca da montare
600 gr Yogurt magro Bianco
100 gr Zucchero
2 cucc. Latte
3 fogli Colla di Pesce
125 gr Burro
Frutta a piacere per la copertura

PREPARAZIONE
Iniziare a sbriciolare i biscotti ed unire il burro per creare una pallina omogenea. Questa operazione può essere fatta anche nel mixer per velocizzare la preparazione.
In una teglia rotonda con pareti apribili disporre sulla base un foglio di carta forno e poi stendere l’impasto di biscotti e burro. Potete decidere se fermarsi un pò prima del bordo per “nascondere” la parte di biscotto o se arrivare al bordo della teglia.

Lasciare la teglia in frigo a riposare in modo che la base si solidifichi.

Cheese Cake Yogurt Panna

Preparare la crema:
Mettere ad ammorbidire i fogli di gelatina nell’acqua.
Strizzarli e sciogliere nel latte caldo.

Cokking Tips: Per non farli attaccare tra loro, immergere nell’acqua un foglio alla volta e bagnarlo da entrambe le parti

Mescolare in una ciotola, lo yogurt con lo zucchero ed aggiungere il latte e la gelatina.
Montare la panna (fredda di frigo) ed amalgamare al composto di yogurt.
Versare il tutto sopra la base di biscotti e mettere in frigo per 3 ore.

Come decorazione possiamo usare della frutta fresca tagliata a pezzetti e ciuffi di panna oppure preparare un topping di fragole e lamponi.

Difficoltà: 1/5

Super fast Cake con Fragole e Crema Pasticcera

Torta Fragole Panna#3INGREDIENTI:
Base di Pan di Spagna (Lidl)
Panna Spray
300 gr Fragole fresche

Per la Crema Pasticciera:
125 ml Latte
4 Tuorli
4 cucchiai di Zucchero
Scorza di 1 Limone
100 gr Farina 00

PREPARAZIONE:
Questo dolce è super veloce, adatto per le emergenze!
Basta comprare una base di Pan di Spagna già pronta, io l’ho trovata al Lidl, e farcirla come più ci piace. A differenza delle altre basi in pan di spagna provate, questa non sa di plastica, è dolce e molto buona.
Tagliamo le fragole in 4 spicchi e mettiamole in una ciotola con zucchero e limone.
Prepariamo la crema pasticciera come ormai sappiamo (altrimenti guarda nella sezione “basi” del blog) e lasciamola raffreddare.
Nel frattempo le fragole avranno fatto il loro succo insieme al limone.
Prendere la base del dolce e porla sopra un piatto da portata o su di un’alzatina.
Bagnare tutta la base con il succo delle fragole aiutandosi con un pennello in silicone.
Versare la crema sulla base e disporre le fragole tagliate come più ci piace.
Con della panna montata spray creare dei ciuffetti tutto intono al perimetro della base.

Torta Fragole Panna#1
Il dolce è pronto, in 5 minuti si prepara!
Naturalmente il pan di spagna può essere fatto in casa e la panna può essere comprata fresca e montata sul momento, ma in caso di urgenza questa è un’alternativa validissima!

Difficoltà: 1/5

forno_e_fantasia_dolci_follie

Torta al Maraschino ft. “Forno e Fantasia”

Oggi facciamo una torta classica, di quelle che sono buone anche da crude che ti fanno lasciare un pò d’impasto nella zuppiera per mangiarlo così…

La ricetta prevede l’uso del liquore ma può essere sostituito con uno sciroppo oppure non usarlo affatto e guarnire la torta con della semplice crema pasticciera o marmellata.

Torta Maraschino#4

COOKING TIP: La cottura risulta più “comoda” con uno stampo in silicone, così non rischiamo di farlo attaccare e di romperlo. Io ho utilizzato uno stampo a bordi alti per farvi vedere che anche per dolci “sottili” l’operazione di togliere il dolce dallo stampo risulta facilissima.

Le dosi possono essere raddoppiate per ottenere un dolce più spesso e poter creare più strati di ripieno.

forno_e_fantasia_dolci_follie

INGREDIENTI:

Per l’impasto:
2 Uova
2 cucc. di acqua calda
60 gr Zucchero semolato
1 presa di Sale
50 gr Farina 00
37 gr Fecola di Patate
Scorza di 1 Limone

Per il ripieno:
1/2 bicchiere di Latte
1 Tuorlo
33 gr Zucchero semolato
5 gr Fecola di Patate
2 bicchierini di Maraschino
50 gr Burro
25 gr Zucchero a Velo

2 bicchierini di Maraschino per inzuppare

PREPARAZIONE:
Lavorare i tuorli con lo zucchero, il sale e la buccia del limone. Montare a neve gli albumi ed unirli alla crema preparata prima ed incorporare la farina e la fecola già mescolate insieme.
Amalgamare bene tutto e versare nello stampo in silicone (non ci sarà bisogno di ungerlo, visto che il silicone non fa “attaccare” gli impasti)
Infornare nel forno preriscaldato per 30 minuti a 180° (non ventilato) sul ripiano più basso del forno.

torta_maraschino_stampo_silicone

Ripieno:
Far bollire il latte con lo zucchero. Unire la fecola precedentemente stemperata con dell’acqua fredda. Togliere il pentolino dal fuoco e unire il tuorlo mescolato al maraschino.
Far raffreddare la crema facendo attenzione a non far formare la pellicola superficiale (mescolare ogni tanto)

Montare il burro con lo zucchero a velo ed unirvi un pò per volta la crema raffreddata.

Torta Maraschino#2

Quando la torta sarà cotta, lasciarla raffreddare, toglierla dallo stampo e dividerla in due strati (se raddoppierete le dosi gli strati potranno esser 3!)
Bagnare con il liquore le superfici interne dei due strati aiutandosi con un pennello in silicone (migliore di quelli in setole perchè più facile da pulire)
Spalmare la crema sullo strato bagnato e richiudere il dolce.

Torta Maraschino#3

COOKING TIP: Se vi avanza un pò di crema potete scaldarla al momento di servire il dolce e metterne un po’  sulle fette già tagliate

Torta Maraschino#5

Cospargere di zucchero a velo o preparare una semplice glassa con 250 gr di zucchero a velo, un albume e del maraschino

Difficoltà: 4/5

Disclaimer: Lo stampo utilizzato è della raccolta “Forno e Fantasia”, inviatomi a titolo dimostrativo. 
Non sono stata pagata per pubblicizzare il prodotto ed esprimere pareri positivi

 

Crostata con Marmellata di More

Crostata#1

INGREDIENTI:
Per la Pasta Frolla:
150 gr Farina
150 gr Zucchero
300 gr Burro
2 Tuorli
1 Uovo intero
Scorza di un limone

Marmellata di More

PREPARAZIONE:
Preparare la pasta frolla, impastando la farina con zucchero, uova, burro ammorbidito e la scorsa del limone.
Lavorare la pasta con le mani finché non si ottiene una pallina compatta.
Avvolgerla nella pellicola e lasciarla riposare in frigorifero per almeno due ore, diventerà molto più elastica (l’ideale è farla il giorno prima!).

Accendere il forno a 160 gradi. (lo facciamo in anticipo così sarà alla temperatura giusta quando inforneremo.
Mettere della farina sul piano di lavoro e stendere la pasta con il matterello fino ad arrivare allo spessore di 1cm circa.
Prendere una teglia (sono ottime anche quelle in silicone, anzi sono meglio perché non rischiamo di far attaccare la pasta) rotonda e disporci sopra la pasta stesa.
Far aderire bene la pasta, bucherellarla con una forchetta ed eliminare quella in eccesso.
Rimpastare velocemente quest’ultima e creare le strisce della crostata.

Crostata#2

Versare la marmellata sulla pasta e disporvi sopra le strisce. Per la disposizione delle strisce lasciate fare alla vostra fantasia, intrecciate, a rombi, a raggi…

COOK TIPS: Noi abbiamo realizzato anche un piccolo cuore da porre al centro in vista di San Valentino!

Se si vuole far diventare la pasta “lucida” spennellarla con un tuorlo d’uovo.
Infornare a 160° per 45 minuti (non ventilato)

COOK TIPS: Per un sapore più deciso possiamo mescolare la marmellata con del cacao amaro in polvere… Provare per credere!

Crostata#3

Difficoltà: 2/5

Valentine’s Pan Cake

San Valentino regali fiori

Per la mattina di San Valentino cosa c’è di meglio di una colazione a base di Pancake fatti in casa?

INGREDIENTI (per 6 pancake):
100 gr Farina
1 cucc.no Lievito vanigliato
1 pizzico di Sale
1 cuc. Zucchero semolato
1 Uovo
Burro per la cottura
Crema Pasticcera
Nutella

INGREDIENTS (for 6 pancakes):
100 g Flour
1 tps vanilla Yeast
1 pinch of salt
1 tbs caster sugar
1 egg
Butter for cooking
Pastry Cream
Nutella

pancake

PREPARAZIONE:
La ricetta è molto semplice, non ci sono tempi di attesa e gli ingredienti sono cose che abbiamo sempre in casa.
L’unica accortezza va rivolta alla cottura per evitare che si brucino. Io per fare la forma  a cuore ho utilizzato una forma in metallo dotata di manico che serve per le uova al tegamino (della Foppapedretti trovata nella raccolta de “La Prova del Cuoco” qualche anno fa) , ma possono essere fatti anche nella forma classica, colando con un mestolo l’impasto nella padella, un pò come si fa per le crepes.

Veniamo alla preparazione:
Montare a neve l’albume, in un’altra ciotola sbattete il tuorlo con lo zucchero, il latte e la farina setacciata unita al lievito e al sale. Mescolare, aggiungere lo zucchero e unire l’albume con movimenti dal basso verso l’alto.

L’impasto è pronto!

In una padellina antiaderente, mettere mezza noce di burro (per sicurezza) e versare una quantità di impasto sufficente a formare un disco dello spessore di 1cm circa.

Tenere il fuoco basso, vedrete che sulla superfice si creeranno delle piccole bolle e l’impasto gonfierà leggermente.
Sollevate di poco il pancake per controllare la superfice sottostante. Quando sarà bene dorata, giratelo aiutandovi con una paletta di plastica, lasciate cuocere e il Pancake è pronto.
Ripetete tutto fino alla fine dell’impasto.

Preparation:
Whisk the egg whites in another bowl, beat the egg yolks with the sugar, milk and flour together with the baking powder and salt. Mix, add the sugar and add the egg white with movements from the bottom upwards.

The dough is ready!

In a non-stick pan, put half a tablespoon of butter (for safety) and pour a sufficient amount of dough to form a disk with a thickness of about 1cm.

Keep the heat low, you will see that the surface will create small bubbles and the dough will swell slightly.
Raised slightly the pancake to control the surface below. When it is well golden, turn it over with the aid of a plastic scoop, bake and Pancake is ready.
Repeat this until the end of the dough.

pancake

Potete guarnirli in mille modi, con la frutta fresca, il classico sciroppo d’acero, la panna montata.Io ho preparato una Crema Pasticcera con 4 tuorli, 125 ml di latte e 100 gr di farina.
Gli ho spalmati con la crema e sopra ho aggiunto della Nutella sciolta con un pò di latte.

Happy Valentine’s Day

You can garnish in many ways, with fresh fruit, the classic maple syrup, whipped cream. I have prepared a Pastry Cream with 4 egg yolks, 125 ml of milk and 100 grams of flour.
I have smeared with cream and top I added melted Nutella whit a little milk.

Happy Valentine’s Day

Pancake #3

Difficoltà: 2/5

 

Crema Chantilly in forma di Savoiardi

Savoiardi stampo#3INGREDIENTI:
1 Confezione di Savoiardi
Crema pasticcera (trovate la riccetta nella sezione “Basi”)
40 gr Zucchero a velo
250 gr Panna fresca da montare
1 bustina di Vanillina
Cioccolato fondente a scaglie
Per la bagna:
1 bicchiere di Liquore all’Amaretto
1 parte di Zucchero e 3 di Acqua:
10 cucchiai Zucchero
30 cucchiai Acqua

PREPARAZIONE:
Preparare lo sciroppo per bagnare i savoiardi.
In un pentolino mettere l’acqua, lo zucchero e il liquore. Farlo bollire sul gas per 5 minuti e lasciarlo raffreddare.
Preparare la crema Chantilly:Avvantaggiatevi preparando in anticipo la crema pasticcera (il procedimento lo trovate qui)
Montare la panna e aggiungere lo zucchero a velo e la vanillina. Fare attenzione a non smontare la panna, mescolare sempre con una frusta dal basso verso l’alto.
Prendere la crema pasticcera fredda (non deve essere calda altrimenti la panna smonterebbe) e unirci poco per volta la panna.
Prendere lo stampo in silicone circolare a pareti alte (della raccolta “Forno & Fantasia”) e creare una base con i savoiardi inzuppati nella bagna. Sulla parete verticale dello stampo metteremo i savoiardi (sempre bagnati) in posizione verticale facendoli aderire bene tra loro assicurandoci di non lasciar spazi vuoti ne tra loro e ne con la base (se aspettate che il biscotto abbia ben assorbito lo sciroppo sarà più facile lavorarlo dentro lo stampo)
Una volta “foderata” tutta la forma basterà procedere a strati come se stessimo facendo un tiramisù, alternando uno strato di chantilly con sopra le scaglie di cioccolato ed uno di savoiardi. Arrivati alla fine dello stampo chiudiamo per bene con i biscotti.

Savoiardi stampo#1

Lasciare nel congelatore per 4 ore (meglio ancora se lo preparate il giorno prima). Metterlo in frigorifero almeno una mezz’ora prima di servirlo.

Naturalmente lo stampo andrà scaravoltato sopra un piatto da portata incorciando le dita che la “struttura” che abbiamo fatto regga! (se gli spazi tra i biscotti sono tutti riempiti non ci saranno problemi)

Savoiardi stampo#2
Come decorazione possiamo cospargere la superfice con la cioccolata a scaglie o con degli amaretti sbriciolati ecc…

Difficoltà: 4/5

Semifreddo al Pandoro e Liquore d’Arancio

Semifreddo#2INGREDIENTI:
1/2 Pandoro
250 gr Mascarpone
4 Tuorli d’Uovo
4 cucchiai  Zucchero semolato
1 cucchiaino Marmellata di Arancie
Cioccolato fondente amaro tagliato a pezzetti
Spicchi di arancio o mandarino per guarnire
Per la bagna:
1 bicchiere di Liquore all’Arancio
1 parte di Zucchero e 3 di Acqua:
10 cucchiai Zucchero
30 cucchiai Acqua

PREPARAZIONE:
Preparare lo sciroppo che servirà per bagnare il pandoro.
In un pentolino mettere l’acqua, lo zucchero e il liquore. Farlo bollire sul gas per 5 minuti e lasciarlo raffreddare.
Intanto preparare la crema al mascarpone utilizzando solo i tuorli in modo che resti più soda.
La preparazione è anche più veloce, basterà frullare i tuorli con lo zucchero e poi aggiungere il mascarpone.

Tagliare metà pandoro (usate gli avanzi!!) a fette di circa 2cm di spessore togliendo la parte inferiore (quella più spessa marrone scuro) e foderate lo stampo in silicone (della raccolta “Forno & Fantasia”) sia la base che le pareti laterali.
Con un pennello in silicone (sempre della raccolta “Forno & Fantasia”) bagnare il “rivestimento” di pandoro con lo sciroppo. Dovrà essere ben inzuppato, quindi abbondate pure!
Sempre con il pennello cospargere un velo di marmellata tu tutte le pareti di pandoro.

Semifreddo#1

A quasto punto basterà procedere a strati, mettendo uno strato di crema, uno di scaglie di cioccolato e uno di pandoro (sempre da bagnare con lo sciroppo) fino alla fine dello stampo che sarà di Pandoro ben pressato alle pareti laterali.

Mettere lo stampo nel congelatore per 2 ore, tirarlo fuori mezz’ora prima di servire.
Capovolgere lo stampo su un piatto da portata (verrà benissimo perchè il silicone aiuta molto questa operazione) e guarnire con spicchi di arancia o mandarino e se vogliamo con dello zucchero a velo.

Difficoltà: 1/5

La fabbrica dei sogni in pasta di zucchero

Post “zuccheroso” da leggere!!

Following Your Passion

Ricorderete sicuramente la fiaba di Hansel e Gretel…vi racconterò qualcosa di simile, ma stavolta tutto è reale…forse non proprio tutto, ma quasi! I fili che intrecciano questa storia sono multicolore e seguendo ciascuno di essi arriverete a una grande fabbrica di dolci in pasta di zucchero. Cosa aspettate a “tuffarvi” e assaggiarli tutti?! Non abbiate paura, perché a produrre queste magnifiche torte non è certo una strega, ma anzi una ragazza dalle mani di fata! La precisione e la cura con la quale esegue questi capolavori di torte sono il suo punto di forza. La ragazza ha pazienza e dedizione, ma sicuramente ha anche una particolare dote artistica. L’autrice si chiama Sara e la sua ricetta ideale è:

  • tanto pan di spagna soffice come una nuvola
  • crema pasticcera per addolcire gli animi
  • cioccolato per stuzzicare i sorrisi
  • panna montata per mandar gli occhi al cielo ed esprimere un desiderio
  • pasta…

View original post 372 altre parole

Christmas Time: “La Colazione” – “The Breakfast”

Colazione#1La colazione della mattina di Natale dovrebbe essere fatta insieme a tutta la famiglia, visto che non ci sono scuse di lavoro e scuola.

C’è chi quella mattina aprirà i regali, chi vedrà negli occhi dei bambini l’emozione che “Babbo Natale stanotte è passato” e chi alle 10:00 sarà già ai fornelli per preparare il Pranzo!

Comunque sia, la tavola dovrà essere apparecchiata di tutto punto.

Si potranno usare le tovagliette all’americana rigorosamente natalizie e non dovranno mancare tazza, piattino, bicchiere per acqua o succhi di frutta, cucchiaio, coltello, forchetta e naturalmente tovagliolo.
I colori predominanti saranno il rosso e il bianco, fantasie tirolesi e comunque a tema natalizio.
Potranno essere messe anche delle candele accese, non troppe perchè non siamo di sera!

Colazione#5

Colazione#4
Per quanto riguarda il menù, starà a voi decidere se preparare thè, latte, cappuccini ecc… a seconda delle abitudini.
Visto  che arriveremo dalla cena della Vigilia già sazi e ci aspetterà una giornata al tavolino è meglio non eccedere durante la colazione.

Colazione#2

Invece delle solite merendine, cornetti e brioshe potremo proporre dei biscotti fatti in casa magari di Pan di Zenzero o alla Cannella, dei Pan Cake da accompagnare con sciroppo d’acero e frutta o marmellata, della frutta fresca e se proprio non vogliamo rinunciare alla cioccolata spalmiamola su delle fette biscottate (e se siete golosi sui biscotti di pasta frolla!)

Colazione#3

La frutta posizioniamola in un bel centrotavola oppure già tagliata a in una zuppiera o se vi sentite particolarmente creativi, potete creare delle piccole composizioni aiutandovi con gli stecchini da spiedino.

The christmas breakfast should be done with the entire family.
There is who will open the present, who will see the emotion in the eyes of children that “santa Claus tonight is over” and who will already be at 10:00 am in the kitchen to prepare the lunch.

Anyway the table must be prepare in the right way.

You can use the Chistmas mats and should not miss cup, saucer, glass for water or juice, spoon, knife, fork and napkin of course.
The predominant colors are red and white, Tyrolean fatasies anyway a Christmas theme.
They can also be put lighted candles, not too many because we are not in the evening!

Regarding the menu, it’s up to you to decide whether to prepare tea, milk, cappuccino, etc. … according to custom.
Saw that we come from Eve dinner already full and we will have a day at the table is better not to exceed during breakfast.

Instead of the usual snacks, croissants and brioshe we propose homemade cookies maybe Gingerbread or Cinnamon, the Pan Cake served with maple syrup and fruit or jam, fresh fruit, and if you do not want to give up chocolate put it on rusks (and if you are gourmands on short pastry biscuits!)

The fruit placed it a nice centerpiece or already cut into a bowl, or if you’re feeling particularly creative, you can create small compositions helping with toothpicks to skewer.